Domenica, 24 Aprile 2016 16:44

Comune di San Marco dei Cavoti (Bn)

Scritto da
Vota questo articolo
(3 Voti)
Comune di San Marco dei Cavoti (Bn) Photo: Comune di San Marco dei Cavoti

Percorsi tra Storia & Cultura...

Ciao cari amici enogastronauti e #followers di campaniache oggi scopriamo un piccolo paesino della provincia di Benevento, San Marco Dei Cavoti.
Fonti storiche raccontano, che nella seconda metà del XIV secolo una piccola colonia di provenzali si insediò sullo stesso territorio dove al tempo dei sanniti vi era la citta di Cenna, località che ora viene chiamata Zenna.

Il termine Cavoti, deriva dal francese Gavots, che sta ad indicare gli abitanti di Gap, città della Provenza, dopo gli affiancarono il nome di San Marco in onore del loro Santo protettore.
Dopo poco tempo dalla fondazione del paese furono costruirono alcune mura di protezione, chiamate le 4 porte, ed erano porte di accesso al paese e si chiamavano; parta Grande, Porta di Rose, Porta Palazzo, Porta Nova.
San Marco rimase nelle mani degli Angioini fino al 1435, anno in cui poi fu acquistato da Onorato Gaetani conte di Fondi e di Morcone, il Feudo si trasmise all’interno della famiglia fino agli anni del conflitto franco-spagnolo 1494-1502, dove il feudo venne assegnato, il 12 novembre 1528 a Cesare Cavaniglia.

L’ istituto di feudalità fu abolito nel 1806, da Giuseppe Bonaparte, che concesse le terre a tutti coloro, che ne erano in possesso e quindi il comune di San Marco Dei Cavoti iniziò a far parte del Circondario di San Giorgio La Molara, del distretto di Ariano Irpino e della Diocesi di Benevento.
Un evento molto importante a livello storico è impresso come non mai nei cuori degli abitanti di San Marco Dei Cavoti è senza dubbio il ricordo del terremoto del 1962, che interessò tutto l’appennino campano, con danni pesantissimi al centro storico.
San Marco Dei Cavoti, è un mix di natura, storia, culture tradizioni straordinario è la meta ideale per chi vuole staccare la spina dal caos della quotidianità immergendosi nella pura sua natura, alla scoperta di antichi e genuini sapori.
Curiosità: alcune legende, ipotizzano che, San Marco in origine nacque dove ora è posizionata la chiesa di Santa Barbara e che dopo una catastrofe dovuta ad un invasione di formiche il paese fu costruito più avanti, ossia verso la Zenna.

 CampaniaChe Ti gusta

Enogastronomia Locale

San Marco Dei Cavoti, come tutti sapranno è conosciuta per la sua produzione di torrone, il croccantino ed i torroncini Borrillo. Il croccantino, successivamente chiamato Bacio, è nato unendo zucchero cacao, nocciole e mandorle. L’intuito di unire questi ingredienti fu del Cavaliera Innocenzo Borrillo, ecco perché il croccantino più famoso di San Marco dei Cavoti si chiama così. Ma qui non vi è solo questa specialità ma ve ne sono molte altre.
Ad es. sapevate che a San Marco dei Cavoti vi è anche un’altra grande e buona produzione? Parliamo delle cassatine, infatti vi è gente di tutta la provincia che le ordina o va a San Marco proprio per degustare questa grande specialità.

Ma San Marco Dei Cavoti è anche conosciuta come la terra delle aziende agricole. La maggior parte delle famiglie di San Marco Dei Cavoti sono proprietari terrieri e hanno un azienda agricola, dove producono latte, formaggi, ortaggi verdure ecc. inoltre vi è l’allevamento di mucche, in particolare la Marchigiana, di suini, ovini e bovini dalla quale si ricava carne buonissima e pregiata. Per quanto riguarda i piatti tipici, uno in particolare mi è stato riferito da una fonte, Sammarchese ossia quello della minestra maritata la quale si prepara con il piede del maiale, e soprattutto viene preparata proprio al ridosso dell’uccisione del maiale.

 

Cose da vedere a San Marco Dei Cavoti

Oltre al bellissimo centro storico che propone delle viste e panorami mozzafiato possiamo anche ammirare:
Chiesa di San Marco

  • Chiesa di San Rocco
  • Museo degli Orologi
  • Palazzo Marchesale

Per chi invece vuole immergersi nella natura vi sono dei percorsi/passeggiate:

  • Monte San Marco
  • Bosco tre Boschetti
  • Bosco di Santa Barbara
  • Bosco di Zenna

 

Attività ed Eventi Locali

  • Festa di San Marco che si festeggia il 25 Aprile
  • Festa di Santa Barbara che si festeggia il 1 Maggio
  • Festa Sammarchese che si festeggia verso luglio/agosto
  • Festa dell’emigrante che si festeggia il 15 Agosto
  • Festa del torrone che si festeggia con la preparazione del croccantino più grande mai fatto, poi viene tagliato ed offerto a tutti i partecipanti, questa festa si tiene più o meno nella prima settimana di dicembre a ridosso dell’immacolata concezione.

 

Fonti: Comune di San Marco dei Cavoti

Se hai gradito questo contenuto condividi con i tuoi amici e diffondi la notizia ;)
Letto 2719 volte Ultima modifica il Domenica, 24 Aprile 2016 23:18
Giusy Narducci

Amministratrice di una società di noleggio autobus, viaggi e gran turismo. Blogger freelance Campana per passione. Ama viaggiare per scoprire posti nuovi, la sua passione più grande è quella di cucinare. Il suo piatto preferito le lasagne e il suo prodotto tipico preferito è la pizza.

giusynarducci.wordpress.com
Altro in questa categoria: « Comune di Montesarchio (Bn)